cavita
cavita

Cavitazione

Con il termine cavitazione si intende un trattamento che utilizza gli ultrasuoni ( 40 KHz ) per ridurre lo spessore del tessuto adiposo determinando una rottura delle cellule adipose (lipoclasia degli adipociti). La cavitazione è un fenomeno fisico che si verifica in un liquido quando viene attraversato dagli ultrasuoni e agisce rilasciando energia meccanica per implosione di minuscole bollicine di gas. Infiltrazioni di soluzione fisiologica o altre soluzioni adipocitolitiche effettuate sull’area bersaglio prima del trattamento possono incrementarne l’efficacia.

La cavitazione ha le seguenti indicazioni:
* adiposità localizzata;
* cellulite o panniculopatia edemato-fibro-sclerotica (P.E.F.S.);
* lipomi (trattamento precedente l’asportazione chirurgica allo scopo di ridurre le dimensioni del lipoma e di
favorire la formazione di un esito cicatriziale meno evidente);
* rimodellamento dopo una liposuzione chirurgica.

Il trattamento, che si esegue in 4-8 sedute settimanali della durata di 40 minuti, è generalmente considerato non invasivo ed assolutamente indolore. In poche sedute permette di rimodellare la figura corporea riducendo i centimetri indesiderati sull’addome e sugli arti.

Rimodellamento Seno Con Insulina

L’invecchiamento del viso e del corpo portano ad una riduzione dello strato cutaneo, adiposo, muscolare ed osseo, con conseguenze non solo estetiche, ma anche di salute della pelle.
Per contrastare questo inevitabile processo, nasce la nuova tecnica che utilizza insulina a basso dosaggio, annessa a complessi molecolari, silicio organico, peptici biomimetici, acidi grassi, sali minerali, acido ialuronico ed anti ossidanti.
L’uso dell’insulina a basso dosaggio è prevista nei trattamenti biorevitalizzanti, ristrutturanti, tonotrofizzanti del viso e del corpo, producendo un ringiovanimento cutaneo. In ragione del un basso dosaggio, questo trattamento, non fa ad interferire né con il livello di glicemia né con il livello di insulina nel sangue; una precisazione dovuta perché i pazienti diabetici che possono sottoporsi, senza controindicazione.
Nel trattamento iniettivo dell’insulina, è utile somministrare integratori nutrizionali orali a base di L-aminoacidi essenziali ed Aminoacidi collagenici, eventualmente anche calcio nei soggetti predisposti ad osteopenia, osteoporosi.

Rimodellamento Della Silhouette

Mesoterapia

E’ un metodo applicato in vari campi della medicina estetica che prevede iniezioni attraverso aghi nelle aree del corpo da trattare, per la distribuzione omogenea dei farmaci da iniettare.

E’ un trattamento rapido e indolore che migliora gli anestetismi della cute e si esegue anche in ambulatorio, senza anestesia.
E’ opportuno che si effettui una verifica su eventuali allegie ai farmaci iniettati per alcuni pazienti.

Affinché possa essere efficace, è necessario che si eseguano 8 o 10 sedute di Mesoterapia a cadenza settimanale, ed ulteriori per stabilizzare i risultati ottenuti.

Tuttavia, per accelerare il processo, al trattamento di iniezioni, si affianca l’uso di creme e una terapia per bocca di farmaci drenanti che vanno a rinforzare la parete dei vasi capillari.

Intralipoterapia

E’ un trattamento che combatte l’accumulo localizzato di adipe e quindi anche di cellulite. Non ha natura invasiva né comporta un intervento chirurgico, ma consiste nell’infiltrazione di una sostanza farmacologica – fosfatidilcolina o una soluzione chiamata Aqualyx – che compie un’azione lipolitica, atta a sciogliere e distruggere le parti grasse.
Il trattamento è compiuto solo da medici chirurghi o altri operatori specializzati.
La fosfatidilcolina è una molecola appartenente ai fosfolipidi contenuta in alcuni alimenti – tuorlo d’uovo o leticina di soia che, oltre ad abbassare i livelli di colesterolo, aiuta il corpo a metabolizzare i grassi.
E’ uguale al procedimento della Mesoterapia per l’utilizzo di aghi sottili che fanno penetrare il prodotto nella pelle, ma si differenzia da quest’ultima per l’uso di aghi molto più lunghi che penetrano in maggiore profondità.
In alternativa all’utilizzo degli aghi, vi è l’elettroporazione, dove si introduce il principio attivo nei tessuti adiposi, attraverso impulsi elettrici che creano canali acquosi nella pelle.